centrocampisti Premier League

5 giovani centrocampisti di Premier League da tenere d’occhio

AAo Analisi Calcio Europeo Slider

La stagione di Premier League è terminata quest’anno con la vittoria all’ultimo turno del Manchester City di Guardiola, ma tolti i grandi campioni che ci hanno riempito gli occhi di fantastiche giocate, gol ed assist, questa stagione ci ha regalato anche dei giocatori interessanti, da tenere sott’occhio, oggi andremo a prenderne in analisi 5, tutti centrocampisti e tutti under 23, che potrebbero far vedere grandi cose già nella prossima stagione.

 

Sean Longstaff

Il Liverpool ha mostrato un serio interesse per questo 21enne, che ha impressionato con il suo stile “tutto muscoli” nelle otto presenze in Premier League per il Newcastle la scorsa stagione. Ha fatto il suo debutto solo a dicembre durante una serie di infortuni dei titolari bianconeri, ma si è rapidamente affermato come un giocatore straordinario per i Magpies.

La stagione del ‘Geordie’ si è conclusa a marzo con un crudele infortunio al ginocchio, ma non prima che il tecnico del Manchester City, Pep Guardiola, si complimentasse con lui nel post-gara nella sconfitta per 2-1 al St James’ Park.

Longstaff rientra nel profilo del perfetto centrocampista britannico d’interdizione: 181 centimetri per 65 chili ne fanno un ragazzone pronto a calcare da protagonista i curati campi della Premier, grazie alla sua abilità nel mantenere palla e nel contrastare gli avversari di turno.

 

 

Declan Rice

Il giocatore del West Ham Declan Rice è un altro valido elemento per il futuro: il ragazzo a soli 20 anni vanta già 61 presenze e 2 gol in Premier League. In patria è già stato paragonato a Nemanja Matić per il tipo di gioco e l’atteggiamento in campo.

Il ventenne, che ha fatto il suo debutto con l’Inghilterra a marzo – dopo aver declinato la possibilità di giocare per la Repubblica d’Irlanda –, avrebbe ottenuto un corposo aumento di stipendio dopo aver firmato un nuovo contratto a dicembre, viste le sue ottime prestazioni.

Il ‘Player of the season’ degli Hammers è stato un punto fermo nella squadra di Manuel Pellegrini da quando ha fatto il suo debutto nel maggio 2017 ma l’imminente acquisto di Rodri da parte del Manchester City, sembra creare tutte le basi per un suo trasferimento in Spagna, all’Atletico Madrid; non stupisce che il Cholo si sia interessato al ragazzo, viste le sue capacità.

Rice vanta numeri invidiabili: 134 tackles – di cui il 61% conclusi con successo –, 79 intercetti riusciti, 361 recuperi per la sua squadra e soli 5 cartellini gialli dal suo debutto. Numeri che sono indicativi per capire il grande lavoro svolto del ragazzo originario di Kingston Upon Thames.

 

Youri Tielemans

Brendan Rodgers ha subito beneficiato dall’arrivo in prestito di Tielemans lo scorso gennaio. Il giovane belga è fiorito durante la permanenza al King Power Stadium e si può dire che gli ultimi sei mesi siano stati una consacrazione per il giocatore, che è stato riscattato pochi giorni fa dal Leicester per la cifra record di 45 milioni, il prezzo più alto mai pagato dalla squadra delle East Midlands.

Il giocatore si era ambientato sin da subito, non aveva alcuna intenzione di tornare al Monaco, sua squadra d’origine, e i dirigenti Foxes si sono trovati pienamente d’accordo, visto anche il rendimento del ragazzo: 3 gol e 5 assist in 13 presenze, numeri assolutamente interessanti per il giocatore di origini congolesi.

Ma qual è il ruolo di Tielemans? Ecco, il belga è a tutti gli effetti un centrocampista centrale ma nelle sue precedenti esperienze – all’Anderlecht e al Monaco – si è mosso anche come mediano o trequartista; il ragazzo è ambidestro, ha una buona tecnica di base, un altrettanto buona visione di gioco, un forte carattere non comune per la giovane età e un’ottima abilità nel servire assist e passaggi in profondità con grande precisione anche se deficita nella struttura fisica.

Con quello che però ha mostrato negli ultimi mesi, prevediamo un futuro florido per il giovane belga.

 

 

Wilfred Ndidi

Continuiamo questa analisi con un compagno di squadra di Tielemans, ovvero Wilfred Ndidi, che ci ha stupiti tanto quanto il belga, poiché entrambi hanno brillato al termine della stagione 2018/2019.

Il 22enne nigeriano vanta il più alto numero di tackles dei top-5 campionati d’Europa, ottenuti durante le sue 38 presenze stagionali, dimostrandosi uno degli uomini cruciali per Rodgers sin dall’inizio della sua avventura al Leicester.

Con le Foxes alla ricerca di un pass per un posto fra le prime 6 d’Inghilterra e senza alcuna necessità di vendere, chiunque si avvicinerà a questo giocatore saprà di dover sborsare un pingue assegno: dopotutto l’ex squadra di Ranieri ha dimostrato di saper trattenere le sue stelle – ad esempio Vardy – e il nigeriano ha da poco firmato un contratto della durata di 6 anni.

Chi si interesserà a lui troverà un mediano forte fisicamente, che si trova a proprio agio quando schierato davanti alla difesa, molto incline a combattere per ogni pallone e particolarmente portato al recupero palla, senza dimenticare la sua adattabilità a centrale di difesa, cosa non da poco nel calcio moderno.

 

Ruben Neves

Dopo la strabiliante stagione del Wolverhampton, non poteva non saltare all’occhio uno dei suoi giocatori più interessanti: Ruben Neves.

Neves è stata una rivelazione per i Wolves, da quando è entrato a far parte della squadra di Nuno Espírito Santo prelevato dal Porto nel 2017. Il 22enne vanta già una grande esperienza: ha fatto il suo debutto nel Porto a soli 17 anni, ed è diventato il giocatore più giovane a capitanare una squadra in Champions League contro il Maccabi Tel Aviv quando aveva solo 18 anni.

Neves ha segnato una serie di gol strepitosi durante la sua permanenza al Wolverhampton, ma offre anche una buona gamma di passaggi e uno stile combattivo a centrocampo. Il portoghese predilige il ruolo di mediano e lì si è espresso al suo meglio, anche se ben si adatta al ruolo di mezzala, essendo dotato di un buon palleggio, una buona visione di gioco, un buon tiro da fuori e avendo le abilità per dettare i ritmi. Altro pregio non indifferente è la sua abilità nei calci piazzati, in cui si sta specializzando.

Chiunque vorrà il talentuoso portoghese dovrà sborsare comunque una cifra sostanziosa, visti i scarsi problemi economici di questo Wolverhampton sorprendente.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter