acquisti costosi Serie A

Gli acquisti più costosi della storia di ogni squadra di Serie A

Calcio Italiano Curiosità Slider

Alcuni sono avvenuti decenni fa, altri in questa stagione: sono gli acquisti più costosi della storia della Serie A. Tutti, però, sono contrassegnati dello stesso fattore: sono stati fatti da una big. E se invece analizzassimo gli acquisti più costosi della Serie A squadra per squadra?

 

 

Atalanta

L’acquisto più costoso della storia dell’Atalanta è Luis Muriel, arrivato dal Siviglia e pagato in questa stagione 15 milioni di euro, 1 in più del suo compagno d’attacco Zapata e 1.5 in più del secondo acquisto più costoso di questa stagione neroazzurra, Malinovsky.

 

Bologna

Anche per il Bologna è di questa stagione l’acquisto più costoso della propria storia, 15 milioni di euro per il riscatto di Riccardo Orsolini dalla Juventus, ben distante dai 9 pagati sempre in questa stagione per Tomiyasu e lo scorso anno per Skorupski.

 

Brescia

Bisogna tornare al 2008 per scoprire l’acquisto più costoso della storia del Brescia: 7 milioni per Andrea Caracciolo, poi diventato idolo dei tifosi, 2 in più del portiere Joronen preso quest’anno e di Appiah, per il quale bisognerebbe tornare al 2003.

 

Cagliari

Per creare il fortissimo centrocampo che ha adesso il Cagliari ha dovuto investire parecchio in questa sessione di mercato, 18 milioni per Nahitan Nández è il colpo più costoso di sempre per i sardi, segue il compagno di reparto Rog con un riscatto fissato a 13 milioni e un altro calciatore arrivato da Napoli, Leonardo Pavoletti, pagato quasi 10 milioni.

 

Fiorentina

Per portare Juan Cuadrado a Firenze nella stagione 2013/2014 la Fiorentina decise di investire 20 milioni di euro, 3 in più di Simeone e di Nuno Gomes – rispettivamente dalla stagione 2017/2018 e 2000/2001.

 

Genoa

Andrea Pinamonti, arrivato dall’Inter in questa sessione di mercato, è il colpo più costoso della storia del Genoa, 18 milioni per lui, 1.5 in più di Sturaro e 3 più di Acquafresca, altra punta arrivata da quel di Milano.

 

Hellas Verona

Il colpo più costoso della storia dell’Hellas Verona è arrivato dal Porto 4 stagioni fa, Juan Itube, destinato ad un futuro poco fortunato in carriera, dietro di lui il campione del mondo Mauro Camoranesi, pagato 7 milioni e Federico Viviani, arrivato a Verona per 4.

 

Inter

Pinamonti parte, Lukaku arriva: 65 milioni per l’attaccante belga arrivato dal Manchester United, che supera il record ventennale di Bobo Vieri, pagato nella stagione 1999/2000 oltre 45 milioni, e nella speranza nerazzurra che faccia meglio di chi si è avvicinato recentemente a lui come prezzo, João Mário, con i suoi 40 milioni pagati tre stagioni fa.

 

Juventus

I tre più pagati della Juventus sono anche i tre più pagati della storia della Serie A: Cristiano Ronaldo la scorsa stagione per 117 milioni, Gonzalo Higuaín tre stagioni fa per 90 e Matthijs de Ligt per 85.5 in questa.

 

Lazio

Bisogna pescare invece dai primissimi anni 2000 per i tre più pagati della Lazio: Hernán Crespo dal Parma per oltre 55 milioni, davanti a Mendieta dal Valencia per 48 e Verón per 30 sempre dal Parma.

 

Lecce

Restiamo nei primi anni 2000 per il colpo più pagato del Lecce: 7 milioni per Ernesto Chevantón, autentica leggenda del club pugliese, dietro di lui troviamo Cirillo, sempre nella stagione 2001/2002, pagato circa 3 milioni e ad una cifra lievemente più bassa Daniele Cacia, arrivato dal Piacenza nel 2009.

 

Milan

Parimerito a 42 milioni per Bonucci e Rui Costa per la squadra milanese, acquistati a distanza di oltre 15 anni a 42 milioni di euro, con 4 milioni in meno troviamo invece André Silva, arrivato due stagioni fa dal Porto.

 

Napoli

Già presente nella classifica della Juventus, Gonzalo Higuaín è nel podio anche di quella napoletana, questa volta da primo, pagato 39 milioni dal Real Madrid, rispettivamente 1 e 3 milioni in più dei colpi più costosi di questa campagna acquisti partenopea, Hirving Lozano e Kōstas Manōlas.

 

Parma

Sono a cavallo tra questo e lo scorso secolo i tre colpi più pagati della storia del Parma: al primo posto Hidetoshi Nakata, per la cifra di circa 28.5 milioni, seguono Márcio Amoroso a 28 e Milosevic a 25.

 

Roma

Patrik Schick non ha dimostrato ancora a tutta Roma il motivo per il quale è stato pagato oltre 40 milioni, cifra che lo ha reso il più pagato della storia dei giallorossi e che gli ha permesso di superare in questa speciale classifica Gabriel Batistuta, che invece il suo valore lo ha dimostrato a pieno dopo esser stato pagato 36 milioni. Durante questa sessione di calciomercato è inoltre arrivato per circa 30 milioni complessivi Leonardo Spinazzola.

 

Sampdoria

Dopo la promettente stagione dello scorso anno, la Sampdoria ha acquistato definitivamente Emil Audero dalla Juventus, pagandolo 20 milioni e facendolo diventare il più costoso della storia blucerchiata, davanti a Zapata e Caprari, arrivati precedentemente da Napoli e Inter.

 

Sassuolo

Tre giocatori arrivati per 10 milioni in testa alla classifica del Sassuolo, Zaza nel 2014 dalla Juventus, Berardi nel 2016 sempre dalla Juve e Locatelli dal Milan in tempi recenti. Tre giovani italiani di cui gli ultimi due ancora in rosa.

 

SPAL

Tutti recentissimi e tutti dall’Atalanta i tre colpi di mercato più pagati di sempre per la SPAL: in prima posizione con 12 milioni c’è Andrea Petagna, seguono Kurtic con 5.3 e Paloschi con 4, quest’ultimo è quello che è riuscito ad incidere senza dubbio di meno.

 

Torino

Simone Zaza e M’Baye Niang sono i due più costosi di sempre per il Toro, entrambi pagati 12 milioni di euro, segue con appena mezzo milione in meno Soualiho Meïté, acquistato nella scorsa stagione e facente ancora parte della rosa granata, così come Zaza.

 

Udinese

Il colpo più pagato dall’Udinese è Rolando Mandragora, costato 20 milioni nella scorsa stagione, 10 in più di Roberto Muzzi e Stefano Fiore, arrivati in quel di Udine nel lontano 1999.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter