Serie A espulsi

I 10 calciatori più espulsi nella storia della Serie A

Calcio Italiano Curiosità Slider

Fallacci imperdonabili, proteste eccessive, risse, insulti. Possono essere tanti i motivi per i quali un calciatore viene espulso e di conseguenza invitato dal direttore di gioco a lasciare il campo. L’espulsione di un giocatore, in base a vari fattori, può essere più o meno pesante per l’economia di una gara, ma ci sono dei calciatori che hanno fatto dell’espulsione un vizio eccessivo, quasi un’abitudine, ecco a voi i 10 calciatori più espulsi nella storia della Serie A.

 

 

10. Felipe

Al decimo posto troviamo Felipe, il primo ed unico giocatore della classifica ancora militante nella Serie A. L’italo-brasiliano ha collezionato 11 espulsioni – 4 per rosso diretto e 7 per doppia ammonizione – con le maglie di diversi club italiani. Chissà che in questa stagione con la maglia della SPAL non possa scalare la classifica.

 

9. Daniele Conti

Nono posto per Daniele Conti, anche l’ex capitano del Cagliari ha collezionato 4 rossi diretti e 7 per doppia ammonizione, ma giocando meno gare – 338 totali tra Roma e Cagliari. Riuscì a farsi espellere due volte in 6 presenze con la maglia della Roma, la prima per uno sputo a Bierhoff che gli costò 3 giornate di squalifica, la seconda nella partita in cui riuscì a segnare il suo unico gol giallorosso all’Olimpico, dove venne espulso per eccesso di esultanza.

 

8. Fernando Couto

Il difensore portoghese classe 1969 Fernando Couto si posiziona all’ottavo posto in classifica per aver collezionato 8 rossi diretti e 3 per doppia ammonizione nelle 247 partite disputate in Seria tra Parma e Lazio.

 

7. Francesco Totti

Lo storico capitano giallorosso Francesco Totti si è contraddistinto nella sua carriera, oltre che per il suo immenso talento, per un carattere parecchio irruento, che gli è costato nelle 618 gare in Serie A – tutte con la maglia della Roma – 9 espulsioni dirette 2 ammonizioni, nonostante il ruolo di attaccante. Le due più memorabili le ha comunque collezionate fuori dalla Serie A: la prima per una inesistente simulazione nel Mondiale 2002, durante la contestatissima gara Italia-Corea, e la seconda nella finale di Coppa Italia contro l’Inter quando scalciò nervosamente Balotelli.

 

6. Giampiero Pinzi

Chiudiamo il filotto delle 11 espulsioni e apriamo con Giampiero Pinzi quello delle 12, per lui solo 3 dirette, le altre 9 per doppia ammonizione. Non a caso è, insieme a Daniele Conti, il calciatore che ha visto più cartellini gialli nella storia della Serie A – 140 –, che sommati ai 12 rossi formano un totale di 152 cartellini, che lo rendono il calciatore con più cartellini nella storia della Serie A.

 

5. Cristian Ledesma

Quinto posto in classifica per lo storico centrocampista italo-argentino della Lazio Ledesma, per lui 6 espulsioni dirette e 6 per doppia ammonizione. Su 7 espulsioni con la maglia della Lazio, 3 sono arrivate nel derby di Roma; curioso anche che ai tempi del Lecce, una delle 5 espulsioni avvenne proprio in una gara con i giallorossi, quasi a predire il futuro.

 

4. Giulio Falcone

Torino, Fiorentina, Bologna, Sampdoria e Parma sono le cinque squadre con cui il difensore Giulio Falcone ha collezionato tra gli anni Novanta e i Duemila 8 rossi diretti e 4 per doppia ammonizione.

 

3. Sulley Muntari

Arriviamo sul podio e lo facciamo con Sulley Muntari, centrocampista ghanese che ha fatto parlare di sé maggiormente con le maglie di Inter e Milan e che ha collezionato nelle sue 270 presenze in Serie A 8 rossi diretti e 4 per doppia ammonizione. Memorabile l’espulsione record al Massimino di Catania con la maglia nerazzurra, quando, entrato al 79′, prese due gialli nel giro di un minuto concedendo anche un calcio di rigore agli etnei.

 

2. Luigi Di Biagio

Medaglia d’argento per Luigi Di Biagio, l’ex centrocampista e allenatore della Nazionale può vantare come bottino totale 9 rossi diretti e 3 per doppia ammonizione in 391 presenze nella nostra Serie A.

 

1. Paolo Montero

Non ha di certo bisogno di presentazioni il primo in classifica, Paolo Montero: 16 espulsioni in Serie A, 4 in più del gruppone che segue a 12. Per 13 volte è stato espulso direttamente, 3 sono invece le espulsioni per doppia ammonizione. Ha giocato per l’Atalanta e soprattutto per la Juventus, nella quale ha dato sfogo al suo carattere e alla sua irruenza. Il suo rosso più famoso è sicuramente quello durante Roma-Juventus 4-0, quando scalciò letteralmente Totti. Insomma, un’autentica leggenda del cartellino rosso.

 

 

Tutte le statistiche presenti nell’articolo sono fornite dal sito Transfermarkt.com

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter