Albiol

Raúl Albiol, leader silenzioso

Quando pensiamo al Napoli di Maurizio Sarri sono tante le immagini che ci vengono in mente: dai gol di Higuaín e Mertens agli stacchi perentori di Koulibaly, passando per la regia di Jorginho e le invenzioni di Hamšík. C’era però un altro giocatore di importanza capitale in quegli schemi, che quasi mai rubava l’occhio ma […]

Continua a leggere
Leeds Revie

Il Dirty Leeds di Don Revie

«Invece di aggrottare le sopracciglia, cari e vegliardi Leeds con i vostri blazer e con i fottuti bottoni da consiglieri, sorridete, fate un bel sorriso a trentasei denti su quelle pallide facce che vi ritrovate, perché dovete sapere che non troverò pace, e non dormirò, finché non avrò superato qualsiasi traguardo quell’uomo abbia mai raggiunto, […]

Continua a leggere
Capire Dušan Vlahović

Capire Dušan Vlahović

Chi, durante l’ultimo Fiorentina-Milan, lo ha visto addomesticare di suola un pallone teso in piena area, rivolgere le spalle alla porta e toccare la sfera di sinistro per mandare in gol Ribéry, probabilmente se lo è chiesto più di una volta: ma che giocatore è Dušan Vlahović? Sicuramente se lo è chiesto anche chi più […]

Continua a leggere
Mkhitaryan

Henrikh Mkhitaryan, giocare con la testa

Sguardo serio, sorriso sincero, occhi pensierosi, carattere timido. Il tutto contenuto in un fisico né naturalmente straordinario come quello di Ibrahimović né incredibilmente prestante come quello di Cristiano Ronaldo. Non è rapidissimo, ma in pochi riescono a contenerlo; non è appariscente, ma tecnicamente è sempre superlativo; non è un rapace d’area di rigore, ma segna […]

Continua a leggere