Scamacca West Ham

Come sta andando Scamacca in Premier League?

Ventiquattro anni da compiere, un’etichetta importante data dall’esborso economico del suo trasferimento e un’eredità importante da raccogliere. Lo scorso luglio Gianluca Scamacca è stato acquistato dal West Ham per 36 milioni di euro – terzo acquisto più costoso nella storia degli Irons –, diventando l’ottavo italiano ad aver vestito la gloriosa maglia degli Hammers, e […]

Continua a leggere
Dejan Kulusevski

La rinascita di Dejan Kulusevski in Premier League

Quando Dejan Kulusevski si è trasferito in prestito a Londra per iniziare la sua nuova avventura con il Tottenham, nel gennaio del 2022, molti si sono interrogati sull’impatto che il giovane svedese potesse avere sulla Premier League, dopo l’esperienza deludente con la maglia della Juventus. Numerosi appassionati si chiedevano se l’hype che si era venuto a creare attorno al ragazzo non […]

Continua a leggere
Casemiro

Casemiro, fenomeno nell’ombra dei fenomeni

Dovendo scegliere una squadra iconica nella storia del calcio per blasone, trofei e calciatori, quale scegliereste? Sicuramente non mancano le opzioni, eppure è molto probabile che in parecchi opterebbero per il Real Madrid di Zinédine Zidane, l’unica squadra capace di vincere tre Champions League consecutivamente dalla nuova denominazione, datata 1993/1994. E pensando a quella squadra, […]

Continua a leggere
Gonzalo Higuaín

Gonzalo Higuaín, fragilità e cattiveria

Fragilità e cattiveria: sono probabilmente queste le parole che descrivono in maniera migliore Gonzalo Higuaín. Più di qualsiasi caratteristica calcistica, i suoi più grandi pregi e difetti temperamentali. Figlio d’arte di Jorge Pipa Higuaín, da cui riprende il soprannome, Pipita, Gonzalo è un lottatore. Ha una cattiveria particolare, non è la cattiveria da strada dell’Apache Tévez, ma […]

Continua a leggere
Albiol

Raúl Albiol, leader silenzioso

Quando pensiamo al Napoli di Maurizio Sarri sono tante le immagini che ci vengono in mente. Dai gol di Higuaín e Mertens, agli stacchi perentori di Koulibaly, passando per la regia di Jorginho e le invenzioni di Hamšík. C’era però un altro giocatore di importanza capitale in quegli schemi, che quasi mai rubava l’occhio, ma […]

Continua a leggere