Felipe Melo rigore

Quando Felipe Melo parò un rigore al novantesimo minuto

Aneddoti Curiosità e aneddoti

24 novembre 2012, in Süper Lig (campionato turco corrispondente della nostra Serie A) si gioca una partita tra il Galatasaray di Felipe Melo e l’Elazığspor.

La squadra di Instanbul è in vantaggio per 1-0 e quando la partita sembra ormai vada verso la conclusione viene fischiato un calcio di rigore per l’Elazığspor e viene espulso Muslera, portiere del Gala, con i giallorossi di Turchia che hanno terminato i cambi, e non possono dunque inserire il secondo portiere per difendere la porta dal rigore, ecco che Felipe Melo si avventa, prende in mano la situazione, si cambia, indossa la divisa da portiere, i guanti e si piazza tra i due pali.

Sguardo fisso sull’attaccante che può pareggiare i conti all’ultimo secondo, qualche passo verso destra tipico di chi non ha tra le abilità il tuffo di un portiere e salto disperato verso il pallone, che riesce a respingere e mandare fuori dal pericolo, mantenendo il risultato sull’1-0 e permettendo al Galatasaray di conquistare i 3 punti. Il tutto ovviamente condito da un’esultanza sobrissima, tipica del personaggio.

 

 

Il rigore parato da Felipe Melo in Galatasaray-Elazığspor (2012)

24 novembre 2012, durante Galatasaray-Elazığspor, con la squadra di Instanbul in vantaggio per 1-0, viene fischiato un calcio di rigore all'ultimo minuto e viene espulso Muslera, con il Gala che ha terminato i cambi, ecco che Felipe Melo si avventa, indossa la divisa da portiere, i guanti e si piazza tra i pali: sguardo fisso sull'attaccante e salto disperato verso il pallone, che riesce a respingere. Il tutto condito da un’esultanza sobrissima.

Gepostet von Catenaccio e Contropiede am Montag, 17. September 2018