Pépé

Nicolas Pépé, una nuova stella ivoriana in quel di Londra

Calcio Europeo I Personaggi Slider

Se vi parlassimo di un attaccante ivoriano di un club londinese, la stragrande maggioranza di voi penserebbe al mitico Didier Drogba, leggenda vivente del calcio che ha legato il suo nome a quello del Chelsea, culminando questo amore con la favolosa vittoria della Champions League del 2012. Negli ultimi giorni, però, un altro potenziale grande attaccante si è accasato a Londra, lato Gunners, diventando il calciatore più costoso della storia dell’Arsenal: Nicolas Pépé.

Nicolas nasce a Mantes-la-Jolie il 29 maggio 1995, da genitori ivoriani, nazionalità che ha fatto propria e ha scelto di rappresentare calcisticamente. Insieme alla sua compagine quest’anno ha sorpreso ogni fan della Ligue 1, segnando 22 gol, fornendo 10 assist e trascinando il Lille al secondo posto in classifica, dietro solo al il Paris Saint-Germain, dopo che la stagione precedente aveva visto la squadra nordfrancese rischiare la retrocessione e chiudere la stagione al diciassettesimo posto.

A differenza di molti altri giovani talenti, Pépé non cresce in vivai prestigiosi, bensì trascorre la prima parte di carriera in varie squadre di bassa categoria. Si hanno prime tracce di lui nel Poitiers, a 17 anni. Dopo una buona annata si accasa all’Angers, squadra che lo lancerà nel calcio che conta e che lui ripagherà portandola in finale di Coppa di Francia.

Il Lille si aggiudica le sue prestazioni nel 2017 per circa 10 milioni, e già dal primo anno mette in mostra le sue doti da finalizzatore, mettendo a segno 12 gol e permettendo, come detto in precedenza, la salvezza del club. Dopo un primo anno positivo, il secondo è da incorniciare, non a caso l’ultimo giocatore a superare i 20 gol con la maglia del Lille fu un certo Eden Hazard, anch’esso protagonista di diverse pagine importanti del calcio londinese moderno.

Ad agosto 2019, dopo una gara a due per le commissioni agli agenti, tra Napoli e Arsenal, l’ha spuntata il club inglese, che, per una cifra che si aggira sugli 80 milioni di euro, ha portato a casa uno dei talenti più brillanti del panorama mondiale.

Pépé ha dalla sua gran velocità, resistenza fisica, agilità, dribbling ubriacanti, ma soprattutto un tiro micidiale, unito ad una buona visione di gioco ed ottima tecnica individuale. È un mancino naturale che difficilmente utilizza il piede destro ma all’occorrenza può cavarsela decentemente anche con il piede debole. Predilige giocare sulla destra per poi accentrarsi con scatti repentini e tirare con il sinistro o fornire cross e passaggi al compagno di squadra che si inserisce.

Insomma, con Didier Drogba ha poco da spartire da questo punto di vista, ma la sensazione di una nuova stella ivoriana è percettibile. Solo il tempo ci dirà se la mossa dell’Arsenal e le aspettative dei tifosi verranno ripagate, ma quel che è certo è che la bandiera ivoriana è tornata a sventolare alta in quel di Londra.

 

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter