coppa

Perché si alza al cielo la coppa dopo averla vinta?

Curiosità Slider

Vedere alzare una coppa al cielo dopo che una squadra l’ha vinta è ormai prassi, il gesto è entrato nell’immaginario collettivo e per questo motivo ci sembra scontato, ma perché si fa e come è nata questa usanza?

Bisogna tornare indietro al 29 giugno 1958, alla finale del Mondiale svedese, quando il Brasile vinse il suo primo Mondiale della storia imponendosi proprio sui padroni di casa della Svezia con un sonoro 5 a 2.

È al momento della consegna della Coppa Rimet (allora nome della Coppa del Mondo) che nacque questo gesto: i fotografi svedesi chiesero al capitano brasiliano Hilderaldo Bellini di mostrare bene il trofeo, per farlo vedere nelle foto, e lui, spontaneamente, la alzò al cielo, venendo immortalato per sempre.

Le foto in poco tempo fecero il giro del mondo e divennero iconiche.

Alzare la coppa al cielo è un rituale immancabile dopo la vittoria di un trofeo, ed è affascinante sapere che una cosa del genere, così piccola ma così importante, sia nata da un gesto casuale, spontaneo.