Lipsia

La rivoluzione giovanile del Red Bull Lipsia

Calcio Europeo Le Squadre Slider

È solo questione di tempo in casa Lipsia, dopo di che, gli investimenti messi in atto quest’estate dalla squadra tedesca daranno i loro frutti, statene certi.

Non sto parlando di acquisti faraonici da centinaia di milioni come ci si può aspettare da oramai qualsiasi squadra occupi i primi tre o quattro posti dei top campionati europei – come accaduto alla giovane compagine in questione nelle ultime stagioni – ma, al contrario, di una serie di colpi accurati, che guardano solamente al futuro di una squadra che vuole confermarsi a grandi livelli. La scalata che ha portato questa nuova realtà del calcio tedesco ai primi posti della Bundesliga si è infatti sempre basata su un solo e unico diktat: largo ai giovani. Con un’età media quasi sempre costante negli anni recenti attorno ai 23-24 anni, il Lipsia con il mercato improntato finora vuole confermare questa linea e se possibile addirittura abbassarla, mantenendo decisamente alto il livello qualitativo generale.

 

 

Per comprendere meglio quello che il Lipsia sta mettendo in atto in questo mercato estivo bisogna assolutamente partire da colui che guiderà la squadra nella prossima stagione, ovvero – e non potrebbe essere altrimenti per quanto sostenuto sopra – il più giovane e promettente tecnico che il calcio tedesco può offrire al momento: Julian Nagelsmann. L’ex allenatore dell’Hoffenheim, classe 1987, nelle ultime tre stagioni ha impressionato l’Europa intera per la grande preparazione, malgrado la giovanissima età. Un ultimo campionato non esaltante non toglie gli ottimi risultati ottenuti negli anni precedenti: come più giovane allenatore della Bundesliga, ha portato non di certo una corazzata a qualificarsi per la prima volta nella sua storia alla Champions League e si è confermato l’anno successivo arrivando terzo in campionato. Nagelsmann è un tecnico che offre un calcio rivolto all’attacco e molto propositivo e attivo in fase di possesso, ma soprattutto, sa valorizzare i giovani presenti in rosa portandoli ad esprimere le migliori cose in campo. Se queste sono le aspettative, quello tra lui e il Lipsia non può che essere un matrimonio perfetto.

Continuando l’analisi della rivoluzione messa in atto dalla dirigenza austro-tedesca, veniamo agli acquisti ufficializzati in questo primo mese di mercato, che sono accomunati da due fondamentali aspetti: giovanissima età e talento cristallino. Partiamo dal più “esperto” e dal più recente dei quattro nuovi arrivati, ovvero Christopher Nkunku. Arrivato dal PSG, compirà 22 anni a novembre ed è un centrocampista molto duttile che può essere utilizzato da interno, da ala o addirittura da seconda punta e che quindi si adatta perfettamente allo stile del neo allenatore. Ha già maturato qualche esperienza anche in Europa, che si somma alle 78 presenze totali con il club francese.

Altro nuovo innesto in casa Lipsia è Hannes Wolf, classe ’99, uno dei più seguiti dai talent scout europei, che ha già tre titoli austriaci vinti con il Salisburgo – succursale austriaca del Lipsia – e un successo nella Youth League, la Champions dei giovani. Arrivato per 12 milioni di euro, nasce trequartista ma può giocare anche da punta esterna o centrale ed è reduce da un Europeo u21 iniziato mettendo a segno il primo storico gol per la nazionale austriaca in una fase finale europea, ma abbandonato precocemente a causa di un brutto infortunio alla caviglia. Un talento cristallino di cui sicuramente sentiremo parlare.

Gli ultimi due arrivi in casa Lipsia riguardano il reparto difensivo: Luan Candido, terzino brasiliano di spinta del 2001, da tempo nelle giovanili della Seleçao e pronto a conquistare il panorama europeo grazie alla sua grande tecnica e un ottimo tiro da fuori. Una carriera tutta da scrivere per lui così come per Ethan Ampadu, difensore gallese arrivato in prestito dal Chelsea, dove ha collezionato 7 presenze in Premier League e 2 in Europa League, malgrado i soli 19 anni e a cui si aggiungono già 8 con la nazionale maggiore, raggiunta a soli 17 anni.

Un mercato che guarda avanti e che sa di futuro, quello del Lipsia, che non è ancora di certo terminato – si parla di un imminente arrivo di Lookman, attaccante inglese e altro classe ’97 da aggiungere in rosa – ma che già ha regalato una realtà nuova, tutta da gustare, ovviamente in “salsa green”.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter