Top 11 Ancelotti

Fonte immagine: Светлана Бекетова, via Wikimedia Commons | CC BY-SA 3.0 Unported

La Top 11 allenata da Carlo Ancelotti

Curiosità Slider


Andrea Pirlo

Il regista di questa speciale formazione non può che essere Andrea Pirlo: il maestro; il nocchiere delle formazioni in cui ha militato. Il faro bresciano si accasò al Milan nell’estate del 2001 proveniente dai cugini dell’Inter, dopo una stagione in prestito al Brescia. Nell’annata alle Rondinelle, il mitico Carletto Mazzone fu il tecnico che per primo spostò i piedi fatati di Pirlo dalla trequarti alla zona davanti alla difesa, divenendo difatto il precursore tecnico-tattico di quel giovane numero 21 che da lì a poco avrebbe disegnato calcio con le maglie di Milan e Juventus. Ancelotti incontrò Pirlo appena terminato l’apprendistato del bresciano con Mazzone. Al Diavolo il mister di Reggiolo fu fondamentale per lo sviluppo della maturità calcistica di Pirlo, dandogli definitivamente in mano le chiavi di gioco della fuoriserie rossonera. Così il direttore d’orchestra della formazione milanista, durante questo periodo, alzò due Champions League, uno Scudetto, una Coppa Italia, una Supercoppa italiana, due Supercoppe europee e una Intercontinentale. Pirlo fu il cervello pulsante del luccicante Milan ancelottiano, ricco di fasti e trofei.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter