acquisti costosi Serie A

I 10 acquisti più costosi della storia della Serie A

Curiosità Importanti Slider

Nel corso degli anni siamo stati abituati ad un continuo aumento dei prezzi dei cartellini dei calciatori, e di conseguenza di costanti new entry nella classifica degli acquisti più costosi della storia della Serie A. In questa sessione di mercato, però, la grave crisi economica causata dal COVID-19 si è fatta sentire, e per la prima volta dalla stagione 2014/2015 nessuno dei nuovi acquisti delle squadre di Serie A è riuscito ad entrare in questa speciale classifica – il più costoso è stato infatti Tammy Abraham, giunto alla Roma per 40 milioni.

Come dicevamo, eccezion fatta per questa stagione, sono tanti i giocatori degli ultimissimi anni presenti, ma c’è anche chi resiste da più di 20 anni. Andiamo a scoprire insieme la lista dei 10 acquisti più costosi della storia della Serie A, una graduatoria comandata principalmente dalla Juventus.


10. Christian Vieri (Lazio ⇢ Inter)

Christian Vieri, ex attaccante italiano, è passato nella stagione 1999/2000, all’età di 25 anni, dalla Lazio all’Inter per 90 miliardi di lire, ovvero circa 46,5 milioni di euro, diventando in quel momento il calciatore più pagato della storia della Serie A.

Al decimo posto di questa speciale classifica inerente gli acquisti più costosi nella storia della Serie A, troviamo dunque Bobo Vieri. Maglia numero 32, mancino poderoso e rappresentazione reale di un bomber implacabile. Christian Vieri ha segnato caterve di gol ovunque, ma all’Inter è stato un centravanti ideale, facendo innamorare i suoi tifosi con le sue bordate di sinistro, il lavoro sporco e le capocciate potenti a gonfiare le reti degli stadi italiani. L’attaccante bolognese ha totalizzato 123 reti nei suoi 6 anni in maglia interista, con la piccola-grande delusione di aver vinto però solamente la Coppa Italia del 2005.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter