Mano de Dios

Le altre Mani de Dios

Città del Messico, 22 giugno 1986, allo Stadio Azteca si sta giocando un agguerrito quarto di finale dei Mondiali tra Argentina e Inghilterra, squadre legate da un’enorme rivalità anche per la Guerra delle Falkland che qualche anno prima si era portata con sé oltre 900 morti. Nei primi minuti del secondo tempo, con il risultato […]

Continua a leggere
Higuaín

Gonzalo Higuaín, fragilità e cattiveria

Fragilità e cattiveria. Sono probabilmente queste le parole che descrivono in maniera migliore Gonzalo Higuaín, più di qualsiasi caratteristica tecnica calcistica, i suoi più grandi pregi e difetti psicologici. Figlio d’arte di Jorge Pipa Higuaín, da cui riprende il soprannome, Pipita, Gonzalo è un lottatore: ha una cattiveria particolare, non è la cattiveria da strada dell’Apache Tévez, ma […]

Continua a leggere
Garrincha

Garrincha, alegria do povo

Il Garrincha è un tipico uccellino sudamericano, proveniente in particolare dal Brasile e dalla Bolivia, ma il nomignolo del piccolo volatile è famoso in tutto il mondo per ben altro motivo, nato in maniera inconsapevole. Quando infatti Rosa dos Santos, nei primi anni Quaranta, diede quel soprannome al fratellino Manoel, che correva tutto il giorno […]

Continua a leggere
Jorginho rigori

Jorginho, il rigorista

Con l’introduzione della tecnologia nel calcio e quindi la possibilità di poter rivedere episodi che l’arbitro non avrebbe visto senza, è molto più probabile all’interno dei 90 minuti di gioco di vedere un calcio di rigore. Questo rende ancor più importante il ruolo degli specialisti dagli 11 metri, e in questi anni, uno dei calciatori […]

Continua a leggere