Juventus Napoli

Le migliori sfide tra Juventus e Napoli dal 2000 ad oggi

Calcio Italiano Le Sfide PSS Slider

Gli scontri tra Juventus e Napoli sono da sempre delle sfide cariche di emozioni, dovute alla rivalità che c’è tra le due squadre. Abbiamo selezionato le migliori sfide tra queste due compagini in questo millennio.


Juventus-Napoli 2-3 (31/10/2009)

In una serata autunnale, all’Olimpico di Torino, il Napoli ribalta il doppio vantaggio iniziale della Juve sfatando il tabù della vittoria negli scontri esterni di campionato con i bianconeri, che durava dalla stagione 1988/1989. La partita è equilibrata e viene sbloccata al 34′ da un colpo di testa di Trezeguet. L’inizio di secondo tempo è uno schock per il Napoli, che subisce il 2-0 quando al 54′ Contini sbaglia un facile rinvio servendo Giovinco da solo in mezzo all’area, che non sbaglia. La scossa decisa da Mazzarri arriva dalla panchina e porta il nome di Jesùs Datolo, che prima, al 59′, serve l’assist ad Hamšík per il 2-1, poi al 64′ trafigge Buffon sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nel finale, in contropiede, è ancora Datolo a portare palla e a crossare in mezzo; sulla ribattuta arriva Hamšík che, dal limite dell’area, piazza la palla sotto l’incrocio fissando il risultato definitivo sul 2-3.

Napoli-Juventus 3-0 (09/01/2011)

Al San Paolo si sfidano il Napoli di Mazzarri, autore fino a quel momento di un’ottima stagione, e la Juve di Del Neri, al di sotto delle aspettative. La partita rispecchia l’andazzo delle due squadre: il Napoli domina e vince grazie ad uno straripante Cavani, autore della sua prima tripletta in maglia azzurra. I tre gol arrivano tutti su colpo di testa: il primo al 20′, su cross di Maggio; sei minuti più tardi, dal versante opposto, è Dossena a servire il Matador; la ciliegina della serata arriva al 53′, quando l’uruguagio insacca in tuffo a pochi passi dalla porta il pallone offertogli da Hamšík.

Juventus-Napoli 0-2 (20/05/2012)

Il Napoli vince la Coppa Italia imponendosi sulla Juve di Conte in una partita molto combattuta e ben giocata da entrambe le squadre. Per sbloccarla è infatti necessario un calcio di rigore conquistato da Lavezzi, che approfitta della difesa juventina distratta incuneandosi in area e facendosi atterrare da Storari, e realizzato da Cavani al 63′. Nel finale, all’82′, con i bianconeri sbilanciati in avanti, Hamšík chiude la partita concludendo un classico contropiede mazzarriano perfettamente giostrato da Pandev.

Juventus-Napoli 3-0 (10/11/2013)

Stagione 2013/2014, dodicesima giornata di Serie A, la Juventus ospita il Napoli di Benitez. I bianconeri vanno subito in vantaggio con un gol di Fernando Llorente al 2′, nel secondo tempo ci pensano due fuoriclasse del centrocampo juventino con le loro specialità: Pirlo su calcio di punizione e Paul Pogba con un grande gol al volo da fuori area. 3-0 che non lascia spazio a interpretazioni e che lancia la Juventus verso lo scudetto.

Juventus-Napoli 7-8 d.c.r. (22/12/2014)

La finale di Supercoppa fra il Napoli, vincitore della Coppa Italia, e la Juve di Allegri scudettata, si gioca a Doha. Fin dall’inizio è chiaro che i protagonisti saranno i due attaccanti argentini: Tévez sblocca il risultato al 5′ sfruttando un errore difensivo degli azzurri; Higuaín pareggia al 68′ ben imbeccato da De Guzman e prolunga la partita ai supplementari. Il copione non cambia: è ancora Tévez a portare in vantaggio i suoi, ma il Pipita pareggia nuovamente i conti al 118′, sfruttando una palla vagante in area. Alla lotteria dei rigori la spuntano i partenopei: decisiva la parata di Rafael su Padoin.


Napoli-Juventus 1-3 (11/01/2015)

Nella serata del ricordo del mitico Pino Daniele, al San Paolo la Juventus di Massimiliano Allegri vince lo scontro diretto con il Napoli e vola verso il titolo. La gara viene sbloccata al 29′ dal solito gran gol al volo di Pogba, nel secondo tempo pareggia i conti Britos sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma la Juventus torna avanti con Martín Cáceres e chiude definitivamente i conti al 94′ con un contropiede perfettamente orchestrato, che termina con un bel gol di Arturo Vidal.

Juventus-Napoli 1-0 (13/02/2016)

Nella stagione 2015/2016 il primo Napoli di Sarri e, soprattutto, la Juventus, partirono con il piede sbagliato in campionato, non ottenendo inizialmente i risultati di chi punta a vincere il titolo, ma dopo una lunga serie di vittorie rimontarono tutte le avversarie. Nella gara di ritorno in campionato il Napoli arrivava da prima in classifica, ma la Juventus, vincendo la gara, aveva la possibilità di completare la rimonta e tornare capolista. La sfida si rivelò parecchio combattuta, con occasioni da una parte e dall’altra, ma alla fine un tiro da fuori area di Zaza all’88’ regalò la vittoria ai bianconeri.

Juventus-Napoli 2-1 (29/10/2016)

Undicesima giornata di campionato, a Torino, per la prima volta, Higuaín affronta in Napoli, al quale aveva voltato le spalle in estate. Dopo un primo tempo a reti inviolate, Leonardo Bonucci sblocca il match con un gran gol al volo, approfittando di un errore di Ghoulam. Il Napoli la riaggancia dopo appena quattro minuti con un tipico schema sarriano, sull’asse Insigne-Callejon, ed è proprio lo spagnolo a realizzare la rete del pareggio. Al 70′ è però proprio l’ex del match Gonzalo Higuaín che va in gol e regala i tre punti alla Juventus.

Juventus-Napoli 0-1 (22/04/2018)

In una serata epica, a 5 giornate dal termine del campionato, le due compagini si sfidano con soli 4 punti di differenza. La Juve, prima, imposta la partita sulla difensiva, rendendosi pericolosa solo su calcio di punizione con Pjanić e lasciando le redini in mano al Napoli. Dal canto suo, la squadra di Sarri gestisce il gioco, crea qualche occasione da rete ma vengono tutte sventate da Buffon. Proprio quando la partita sembra scivolare verso il pareggio finale, all’89′ il Napoli trova il gol: Koulibaly, svincolatosi dalla marcatura di Benatia, giganteggia in area e insacca il calcio d’angolo battuto da Callejon, sfatando il tabù Juventus Stadium. A fine stagione lo scudetto andrà comunque alla Juventus ma quel gol rese il finale di campionato incerto ed emozionante.

Juventus-Napoli 4-3 (31/08/2019)

La prima Juventus di Sarri affronta allo Stadium il Napoli di Carlo Ancelotti, in una delle partite più emozionanti degli ultimi anni. Il primo tempo è dominio Juve: i bianconeri la sbloccano subito in contropiede con un gol di Danilo, poi ci pensa il solito Higuaín a raddoppiare con un destro potente. Il secondo tempo inizia come è finito il primo: Cristiano Ronaldo fa 3-0 e la gara sembra definitivamente chiusa. Ma il Napoli non demorde e in due minuti trova due gol – con Manolas e Lozano – che lo rimettono in carreggiata. All’81’ arriva incredibilmente il gol del 3-3 che completa la rimonta, con Di Lorenzo, e come un anno prima la partita sembra scorrere verso la fine, ma viene ancora decisa da Koulibaly, questa volta sfortunatamente nella porta sbagliata, per il definitivo 4-3 della Juventus al 92′.


Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter