libri calcio

Fonte immagine: Pubblico dominio

Cinque libri sul calcio da non perdere

Curiosità Slider

Nella sezione sportiva delle principali librerie, molti sono ormai i libri dedicati al calcio che potete trovare sugli scaffali. Dai testi prettamente incentrati sul gioco e sulla tattica, ai libri che intrecciano la storia di una squadra con quella della città di appartenenza, fino a romanzi che trattano di tifo e a libri fotografici con curiosità sugli stadi. Chiunque si approcci alla letteratura calcistica ha davanti a sé una vasta gamma tra cui scegliere, potendo appunto avventurarsi tra vari generi. Inoltre, negli ultimi anni, sono stati parecchi i giocatori e gli allenatori che hanno deciso di raccontare le gioie e i dolori vissuti sul campo o rivelare episodi inediti della propria carriera, ispirando generazioni future di calciatori e calciatrici.

Di seguito vi lasciamo una selezione di cinque libri sul calcio, per tutti i gusti, che riteniamo essere un must read per gli appassionati di questo sport.


Febbre a 90’ (Fever Pitch) – Nick Hornby, 1992

Il primo dei libri che vi proponiamo è un romanzo autobiografico, nel quale Hornby ripercorre la sua relazione d’amore con il calcio e in particolare con l’Arsenal, iniziata fin da bambino. Nel libro le partite dei Gunners si intrecciano agli eventi extra calcistici della vita del protagonista, partendo dal momento in cui si scopre tifoso fino a quando arriva ai trent’anni. L’autore spiega quanto possa diventare irrazionale la vita di un tifoso di calcio, mentre le partite iniziano a governare le sue relazioni personali, facendo emergere il significato di dedicare la propria vita alla squadra del cuore, nel bene e nel male.

Il libro è stato adattato per il grande schermo, il film è uscito nel 1997 e vede Colin Firth nelle vesti del protagonista. Nel 2005 è uscita al cinema la pellicola ‘L’amore in gioco’, sempre basata sul romanzo di Hornby. Mentre sia il libro che il primo film parlano di calcio, l’adattamento del 2005, rivolto specificamente al mercato statunitense, parla di baseball.

Brilliant Orange: Il genio nevrotico del calcio olandese – David Winner, 2000

I Paesi Bassi hanno una delle culture calcistiche più distintive e innovative del mondo. Winner racconta attraverso la storia, la cultura, il paesaggio e l’arte della nazione olandese l’ascesa del calcio oranje: dalla nascita del Calcio Totale (totaalvoetbal) negli anni Sessanta, fino alle leggende che hanno ricostruito club come Milan, Barcellona, Arsenal e Chelsea a loro immagine e somiglianza. Grazie alle loro abilità tecniche, tattiche di gioco avventurose, una miscela unica di creatività individuale e lavoro di squadra, e gioco a tutto campo, gli olandesi hanno influenzato e rivoluzionato il calcio.

Grande protagonista del libro è – ovviamente – Johan Cruijff, sia in veste di calciatore che di allenatore. Il Profeta del gol è l’emblema del «genio nevrotico» menzionato nel titolo, essendo con ogni probabilità colui che ha maggiormente contribuito all’innovazione olandese del calcio internazionale.

Il maledetto United (The Damned Utd) – David Peace, 2006

Prima dei grandi trionfi con il suo Nottingham Forrest, Brian Clough accetta nel 1974 l’incarico di manager sulla panchina del Leeds United, per sostituire il suo acerrimo rivale Don Revie, diventato CT della Nazionale inglese. Le premesse sono fin da subito negative: la nuova squadra, ancora fedele al gioco e alla mentalità dell’allenatore precedente, e la mancanza dell’amico e compagno Peter Taylor al suo fianco, rendono la permanenza di Clough nello Yorkshire lunga solo 44 giorni.

In uno dei romanzi sportivi britannici più acclamati degli ultimi anni, poi trasformato in un film con protagonista Michael Sheen, Peace, attraverso un flusso di coscienza in prima persona, porta il lettore nella mente e nei pensieri del famoso allenatore inglese. Una visione diversa e, talvolta criticata come “poco realistica”, della personalità di Brian Clough, che racconta del suo peggior periodo in veste di allenatore, ma che non mette in dubbio la sua grandezza nel panorama calcistico inglese e internazionale.

Tutti i numeri del calcio (The Numbers Game) – Chris Anderson & David Sally, 2013

Rispetto ai libri più comuni, questo tratta il calcio con un approccio diverso e rivoluzionario e sfata diversi miti. Chris Anderson, ex portiere diventato poi esperto di statistiche calcistiche, e David Sally, ex giocatore di baseball ora economista comportamentale, dimostrano attraverso l’analisi di partite e statistiche degli ultimi decenni che i dati e i numeri che ci forniscono i match possono aiutare ad amare il calcio e a comprenderlo ancora di più.

Quanto sono fondamentali i calci d’angolo? Il possesso palla conta davvero così tanto? Come dovrebbe essere giudicato il valore di un giocatore? Tante curiosità e insight analitici a tutto tondo sullo sport più amato al mondo.

Quanto dura un attimo – Paolo Rossi & Federica Cappelletti, 2019

Paolo Rossi, leggenda del calcio italiano e internazionale, ripercorre la sua carriera, scrivendo questo libro insieme alla giornalista e moglie Federica Cappelletti. Pablito, soprannominato così dopo aver impressionato il mondo e i suoi avversari durante il mondiale in Argentina del 1978, racconta i momenti positivi e negativi che hanno segnato la sua esperienza sul campo e non.

L’ascesa di Rossi si ferma quando il calciatore toscano viene accusato di aver truccato la partita Avellino-Perugia e viene condannato nel 1980 a due anni di squalifica, perdendo così l’opportunità di giocare il campionato europeo di quell’anno in Italia. Un periodo difficile per Rossi, che lo porta a pensare di abbandonare il calcio. Torna però in campo e nel 1982, con il titolo di capocannoniere del torneo, regala all’Italia il Mondiale spagnolo, conquistando il Pallone d’Oro dello stesso anno.

Leggi anche: I migliori film e le migliori serie TV sul calcio



Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter