Top 11 giocatori rappresentati da Mino Raiola

Curiosità Slider

Come recita il detto: «Roma non si è costruita in un giorno solo», e anche Mino Raiola, per edificare la sua scintillante scuderia di giocatori, ci ha impiegato alcuni anni, ma ad oggi, il procuratore sportivo nato a Nocera Inferiore, ha costruito un impero ed è l’agente di calciatori più famoso al mondo, al pari di Jorge Mendes.

Trasferitosi fin da piccolo in Olanda, Raiola è passato da una pizzeria a conduzione familiare, a divenire un genio nell’accaparrarsi la procura di grandissimi campioni e saperne trarre il massimo dei benefici, tanto da diventare ricchissimo. È un personaggio unico nel suo genere: in pubblico si fa spesso notare per degli outfit trasandati e un fisico non propriamente asciutto, ma conosce ben sette lingue – italiano, inglese, tedesco, spagnolo, francese, portoghese e olandese –, ha un illuminante fiuto per gli affari e soprattutto ha l’indubbia capacità di portarli a termine e farli fruttare. Se c’è un braccio di ferro tra le parti in causa – società e giocatore – quasi sempre a uscirne vincitore è il calciatore assistito dall’agente campano. Raiola ha inizialmente piantato la sua “bandiera” nel campionato olandese ed oggi dispone di una squadra di osservatori sparsa per il mondo, che gli consente di notare prima della concorrenza una nuova stella del calcio. Oggi l’agenzia di Mino Raiola collabora con decine e decine di giocatori di altissimo livello, alle spalle di un procuratore che preferisce seguire, in particolare, possibili astri nascenti, accompagnandoli passo dopo passo nella loro carriera. Un potentissimo uomo d’affari, che agli occhi dei suoi assistiti ha l’insostituibile pregio di far intascare loro stipendi da capogiro e quasi sempre al rialzo, con il procuratore che guadagna laute commissioni ad ogni cambio di maglia dei suoi fuoriclasse. Per dare una stima di quanto Mino Raiola possa aver fatturato nel 2020, Forbes ha stilato la classifica degli agenti sportivi più ricchi al mondo, e il procuratore italiano si è posizionato al quarto posto, con commissioni stimate a circa 85 milioni di dollari. Mino Raiola è un vero e proprio squalo nel mercato dei tesseramenti dei giocatori. Abbiamo stilato, con un 3-4-3, la Top 11 della scuderia degli attuali giocatori rappresentati dall’agente di Nocera Inferiore. Considerate che in panchina abbiamo lasciato molti talenti in rampa di lancio, che magari ad oggi non hanno dimostrato a pieno il loro potenziale, ma che in futuro potrebbero diventare assoluti protagonisti della scena calcistica globale.


I migliori giocatori di Mino Raiola – Gianluigi Donnarumma

Estate 2017, Gigio Donnarumma ha da poco spento 18 candeline ed il suo nome è sul taccuino di tantissimi top club – Paris Saint-Germain e Manchester United su tutti –, trattandosi del classe 1999 più pregiato al mondo. Il portierone del Milan deve rinnovare il contratto, altrimenti c’è il rischio che la dirigenza dei rossoneri, allora diretta da Mirabelli e Fassone, veda scappare via l’anno successivo a zero un patrimonio inestimabile. Inizia un lunghissimo braccio di ferro tra Raiola e il Diavolo. Alla fine della telenovela e dell’estenuante trattativa, Donnarumma stipulerà un contratto monstre da 6 milioni di euro netti annuali, più uno al fratello Antonio, con annesso l’inserimento di una clausola rescissoria di 70 milioni. Il neomaggiorenne ha stoffa e talento in quantità industriale, e dopo un primo periodo di prestazioni in chiaroscuro rispetto ai suoi standard abituali, da tre anni Gigio si sta affermando come uno degli estremi difensori più completi sul pianeta. A sole 22 primavere ha collezionato più di 250 presenze in maglia rossonera, ma nell’ultima sessione di mercato, in scadenza di contratto, ha scelto di spostarsi verso i lidi floridi di Parigi, a indossare la maglia del Paris Saint-Germain guadagnando ancora di più – 7 milioni nell’immediato, ma una cifra che potrebbe aumentare già dalla prossima stagione in base a determinati bonus. Un trasferimento mal digerito da molti tifosi rossoneri. Gigio sembra però impersonare le stimmate del campione, coccolato da Raiola – arricchitosi dal suo spostamento in Francia –, che può dire di avere nella sua scuderia il calciatore eletto come MVP di Euro 2020, che con le sue parate ha trascinato l’Italia verso il trionfo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter