Palermo Zamparini

La Top 11 del Palermo dell’era Zamparini

Calcio Italiano Curiosità Le Squadre Slider


La Top 11 del Palermo di Zamparini – Simon Kjaer

Simon Kjaer arriva a Palermo nella stagione 2008/2009, per circa 4 milioni di euro. Non è titolare fisso ma gioca spesso e quando gioca riesce anche ad incidere dal punto di vista realizzativo, segnando 3 gol nel corso dell’annata.

Conquista definitivamente i gradi di titolare nella stagione successiva, e mette in mostra soprattutto le sue importanti capacità fisiche, senza però trascurare quelle difensive. Delio Rossi, suo allenatore proprio in Sicilia, lo definirà come «il miglior difensore mai allenato in carriera».

Grazie alle sue prestazioni conquista un posto per il Mondiale del 2010, nel quale aumenta la sua fama internazionale e, nell’estate successiva, viene acquistato dal Wolfsburg per 12,5 milioni di euro.

Da quel momento, con in mezzo anche una parentesi in quel di Roma, le sue prestazioni peggiorano, fino alla sua seconda rinascita avvenuta con la maglia del Lille e del Fenerbahçe.

Al Siviglia la sua parabola torna ad essere discendente, e nel 2019 viene ceduto all’Atalanta di Gasperini. A Bergamo non riesce però ad adattarsi, e dopo appena cinque mesi e 6 presenze viene ceduto al Milan.

In rossonero ha senza dubbio sciorinato le migliori prestazioni della sua carriera, prima in coppia con Romagnoli e successivamente con l’inglese Tomori. La sua annata da leader e colonna assoluta del Milan – tornato in Champions dopo sette anni – e della Danimarca – arrivata in semifinale all’Europeo dopo trent’anni – gli hanno anche consentito di ottenere la nomination nella lista dei 30 candidati al Pallone d’Oro 2021.

Nella stagione 2021/2022, nonostante la rottura del crociato a dicembre, Simon Kjaer si laurea campione d’Italia, riuscendo a conquistare il suo primo trofeo in carriera – al quale ha comunque contribuito con 11 presenze nella prima parte del campionato.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter